WeChat Pay arriva in Italia: ti conviene integrarlo nel tuo ecommerce?

WeChat Pay arriva in Italia: ti conviene integrarlo nel tuo ecommerce?

‘WeChat Pay, il sistema di mobile payment sviluppato da WeChat, sta arrivando anche in Italia, promettendo di fornire agli utenti interessati un canale alternativo per i propri pagamenti in mobilità. In virtù di una recente intesa siglata tra la Digital Retex e Docomo Digital, infatti, il sistema di pagamento sviluppato dalla nota app cinese di messaggistica istantanea si appresta a fornire un’ulteriore modalità di regolamento digitale degli acquisti. Ma ti conviene realmente integrarla nel tuo ecommerce?

I numeri di WeChat

Per poter arrivare a rispondere al quesito in chiusura del nostro paragrafo precedente, non possiamo che partire dalle poche cose certe che abbiamo sotto mano: le statistiche sui trend di WeChat, che la stessa società asiatica ha recentemente fornito a tutti gli stakeholders.

Numeri che – come sancito dall’infografica Digital Retex che puoi consultare qui sotto – non lasciano spazio a grandi dubbi: sono quasi 1 miliardo gli utenti attivi sull’app ogni mese, e 230 milioni di questi (prevalentemente in Cina) hanno legato la propria carta di credito a WeChat. I numeri più prettamente legati all’ecommerce sono ancora più invitanti: crescono del 280% le transazioni mensili offline mediante WeChat Pay, e sono 14 milioni gli euro spesi in advertising dai brand (principalmente luxury e fashion), con una media di 500 mila euro per marchio.

wechat

Insomma, quanto basta per poter iniziare a farsi ingolosire dalle opportunità che WeChat potrebbe offrire alla propria utenza di operatori. E, probabilmente, quanto basta per poterci avvicinare in misura più consapevole all’analisi delle occasioni che potrebbero sorgere in seguito alla partnership recentemente siglata.

Le opportunità per il tuo ecommerce

Chiarito quanto sopra abbiamo esposto, appare chiaro come questa partnership possa fornire una serie di importanti possibilità per gli operatori commerciali italiani, che potranno inserire all’interno dei canali di pagamento contemplati dai propri store (virtuali o meno) uno dei metodi più in crescita in Cina.

A dimostrazione di ciò, il fatto che nel 2017 i consumatori cinesi siano stati in grado di effettuare più di un milione di transazioni al minuto su WeChat, e che proprio nel nostro Paese, nell’anno precedente, siano stati 3,8 milioni gli arrivi dalla Cina, con uno sviluppo del 5% sull’anno prima. Ancora più incoraggianti sono le previsioni per il 2018: sulla scia del fatto che l’attuale anno è stato proclamato come l’anno del turismo Europa – Cina, si prevede che nel vecchio Continente arriveranno 20,8 milioni di cinesi tra il 2018 e i 4 anni successivi.

Come integrare WeChat Pay nel tuo store

In attesa di comprendere come poter integrare WeChat Pay all’interno dei canali di pagamento del tuo store online, una nota di Digital Retex fornisce qualche indicazione utile per potersi preparare all’introduzione nei negozi “fisici” o, per lo meno, di quelle attività che dispongono di apparecchiare fisiche per poter regolare gli acquisti.

Ai merchant sarà infatti sufficiente dotarsi di un Pos dedicato, o aggiungere WeChat Pay ai circuiti di pagamento accettati in cassa. Al cliente sarà richiesto solo il possesso e l’utilizzo di uno smartphone e di un account WeChat collegato a un conto o a una carta per poter pagare via QR code. Al di là della valuta utilizzata dal cliente (ad esempio, yuan cinesi), il merchat riceverà l’accredito della transazione in euro.

Chiarito ciò, Digital Retex, per voce del suo amministratore delegato Fausto Caprini, rammenta come sia

la prima volta in assoluto che WeChat Pay potrà essere utilizzato anche in Italia per pagare via app nei negozi. WeChat Pay è già il metodo di pagamento preferito da milioni di cinesi per lo shopping in negozio. Solo i retailer che sapranno adattarsi alle loro abitudini d’acquisto e pagamento vinceranno la sfida della competizione e creeranno un legame tra il proprio brand e il consumatore.

Simile soddisfazione è stata espressa da Ludovic des Garets, global head of sales and e-commerce di Docomo Digital, che dalle pagine di corrierecomunicazione.it si dice orgoglioso

che grazie a questo accordo WeChat Pay sia da oggi disponibile in Italia e nelle principali destinazioni in Europa. I merchant potranno utilizzare un’unica soluzione di pagamento che faciliterà l’aumento delle vendite e al tempo stesso soddisfare i turisti cinesi, che utilizzeranno il loro metodo di pagamento più comodo e veloce per effettuare gli acquisiti. Docomo Digital attraverso l’accordo con WeChat Pay diventa di fatto l’abilitatore ideale per accompagnare i merchant nella gestione end to end delle tematiche dei pagamenti digitali, con un servizio dedicato che fornisce alla clientela cinese la stessa customer experience che avrebbero nel loro paese.

Al di là di ciò, come più volte abbiamo avuto modo di commentare su queste pagine, riteniamo che fornire il maggior numero di frequenti strumenti di pagamento alla tua clientela sia una utile strategia per poter incrementare le opportunità di soddisfacente conclusione di uno shopping.

Anche se per il momento WeChat Pay non sembra essere in grado di sconvolgere il tuo fatturato, faresti comunque bene a prenderlo nella giusta considerazione, soprattutto nel caso in cui tra la tua clientela vi siano ampie fette di utenza straniera, e cinese in particolare.

 

2018-02-06T09:00:30+00:00

About the Author: